Storia di un mamma – La Strada onlus

Questa è una delle storie delle mamme accolte nel progetto “Casa Mia” avviato da La Strada nel 2007 in collaborazione con il Comune di Milano: si tratta di un servizio di accoglienza e reinserimento sociale per mamme sole con bambini, in cui viene offerta innanzitutto una casa, un luogo protetto dove poter ritrovare sicurezza e dignità. Poi, nel corso di un anno, le mamme vengono accompagnate in un percorso di costruzione di relazioni, guidate verso un inserimento lavorativo e affiancate nella ricerca di un’abitazione. Pian piano riescono a ritrovare fiducia in se stesse, riscoprire le energie per rimettersi in gioco e  trovare un nuovo equilibrio: un nuovo lavoro, una nuova casa, una nuova rete di relazioni.

la strada onlus milano

Fatima ha capelli corvini e occhi neri, che per un attimo si infiammano quando nomina l’ex marito. Poi dissimula con una risata e rassetta i cuscini del divano.

Continua a leggere

Valentina e Lupa, il destino esiste e ce lo scriviamo con le nostre mani – Milano Zoofila Onlus

Yoga? No, grazie, preferisco andare in canile. E sì, è la frase che mi ripeto sempre e che dico spesso alle colleghe. La pet therapy è vera e se poi fai anche del bene, sei in pace con il mondo. Ho sempre voluto un cane e finalmente ho convinto mio marito a prenderne uno. Il patto con lui è stato: in canile ok ma lo scelgo io perché, conoscendoti, prendi il caso umano, il cane che ha tutti i problemi del mondo.

Valentina e Lupa milano zoofilia

Sì, è vero sono fatta così, ma che ci volete fare! Alla fine, anche se ha scelto lui, qualcosa è successo! Nulla di grave, ha solo partorito tre cucciole il giorno prima che dovessimo portarla a casa. Davanti a tre splendide pallette di pelo, la maggior parte avrebbe scelto loro. Invece no, avevamo scelto Lupa, o meglio, ci ha scelto lei ed è lei che abbiamo portato a casa. Viste le dimensioni, forse, sarebbe ancora in canile. Nella “sfortuna” di aver dovuto aspettare due mesi, ringrazio che abbia partorito. Perché direte voi? Perché in quel periodo andavo spesso a trovarla e già che ero lì, ho iniziato a dare una mano alle altre volontarie e nel giro di pochissimo mi sono affezionata a tutti i cani nel canile.

Continua a leggere

Per salvare le lacrime di un bambino… – Rari ma Speciali Onlus

Rari ma Speciali è una Onlus, nata a Roma il 25 Ottobre del 2012. Ci occupiamo di malattie rare in età pediatrica, e in particolare della Malattia di Kawasaki.

La malattia di Kawasaki prende il nome da Tomisaku Kawasaki, un pediatra giapponese che per primo descrisse la malattia nella letteratura medica nel 1967, dopo averla per anni chiamata GOK (God Only Knows – Dio solo la conosce). E’ una grave vasculite acuta sistemica caratterizzata da infiammazione dei vasi sanguigni in tutto il corpo e colpisce prevalentemente i bambini d’età inferiore ai 4 anni. Se non diagnosticata in tempo può causare aneurismi coronarici anche importanti: ad oggi è la prima causa di problemi al cuore in bambini nati sani. Fondamentale è quindi la diagnosi tempestiva, la corretta terapia e, in caso di aneurismi, il costante follow up.

rari ma speciali onlus

Come i cardiopatici di ogni età, i bambini con aneurismi post Malattia di Kawasaki sono sottoposti a terapia anticoagulante, cioè prendono giornalmente diversi farmaci per mantenere il sangue più fluido rispetto ad una persona sana. Questa terapia richiede un continuo monitoraggio della fluidità del sangue (valore INR) per evitare valori troppo bassi, e quindi rischiosi per le piccole arterie già impattate dalla malattia, o valori troppo alti che potrebbero causare pericolose emorragie. La stabilizzazione di tale parametro, in pazienti in età pediatrica, presenta elevate difficoltà e può richiedere prelievi del sangue anche giornalieri con conseguente sofferenza per i piccoli pazienti. A regime i pazienti cardiopatici devono comunque sottoporsi a prelievo sanguigno ogni 10/15 giorni.

Continua a leggere