Ecco come Green Cross Italia Ong – Onlus sta provando a cambiare il futuro di tante famiglie in Senegal..

Siamo andati in Senegal per la prima volta sei anni fa. Abbiamo scelto di intervenire nelle zone più povere di questo Paese caldo e accogliente, perché qui a Matam, al confine con la Mauritania, la ricchezza del grande fiume Senegal non si traduce in ricchezza delle terre. Qui i campi una volta fertili stanno cedendo il passo al deserto, gli uomini emigrano sfidando la sorte, chi resta fa i conti con la povertà e la fame.

Abbiamo capito che bisognava invertire la tendenza. Bisognava bloccare lo spopolamento, aiutare le donne a sostenere la famiglia, spiegare a chi progettava di partire che al di là del confine non c’era l’Eldorado ma l’inferno e in molti casi la morte. Abbiamo aiutato Amina, che può finalmente mandare i suoi bambini a scuola: con noi ha imparato la rotazione delle colture e la sua terra è diventata più produttiva. E i figli di Aisha, che ora non devono più raccogliere l’acqua per annaffiare: sul suo campo abbiamo installato pannelli fotovoltaici che alimentano le pompe per il sistema di irrigazione goccia a goccia. Abbiamo aiutato e sostenuto interi villaggi, intere comunità.

Ma quello che abbiano fatto finora non basta. Dobbiamo rimboccarci le maniche, fare di più e meglio. Per questo chiediamo il vostro aiuto, il vostro dono. In Senegal stiamo provando a cambiare il futuro di tante famiglie, incrementando produzione e reddito dei piccoli coltivatori, per la maggior parte donne, mamme precoci e lavoratrici instancabili che combattono da decenni contro fame e carestie, siccità e avversità. I nostri progetti di cooperazione allo sviluppo non si limitano a questo. Nelle scuole di Ghana, Costa D’Avorio, Bolivia, Argentina e Messico installiamo pannelli fotovoltaici per portare l’elettricità, realizziamo pozzi e cisterne di raccolta della pioggia per portare l’acqua potabile, costruiamo servizi igienici.

Continua a leggere

Ecco come è nata l’associazione UN RESPIRO NEL FUTURO ONLUS..

Questa è la storia di Camilla Cigarini e Federico Ferraresi fondatori della onlus.

Mi presento sono Camilla, la mamma di 3 splendidi bambini, di 1 angelo e di questa

associazione.

UN RESPIRO NEL FUTURO ONLUS nasce dall’esperienza mia e di mio marito, nel

2011, quando al mio piccolo cucciolo Brando viene diagnosticata una rara malattia

genetica chiamata Deficit da Surfattante.

Come tutte le malattie rare non era conosciuta e poco studiata, per tanto lo scopo

Continua a leggere

Progetto Leonardo Onlus si racconta attraverso l’esperienza in prima persona di un suo volontario: Elisei

Sono ormai 3 anni che faccio parte della ONLUS Progetto Leonardo e ci tengo a raccontarvi la mia esperienza.

Mi chiamo Elisei e sono un ragazzo romeno di 21 anni studente e lavoratore. La mia vita ha trovato un senso quando sono stato disposto a dare il mio contributo per qualcun’altro. 
Quando mi sono proposto di far parte di questa ONLUS pensavo fosse una semplice attività di volontariato ma già dalla mia prima sera per le strade di Torino ho capito che c’era qualcosa che andava oltre al semplice dare da mangiare e da bere ai senza tetto.

Entrando in contatto con queste persone mi sono reso conto che non sono degli estranei ma sono uomini e donne degne di rispetto che, per una qualche sfortuna sono arrivate a mendicare per il centro di Torino ma per questo non bisognava ne giudicarli e ne disprezzarli.

Ascoltando le loro storie mi sono reso conto il lavoro effettivo di tutti i 28 volontari che contribuiscono a questa attività: ascoltare e dare un supporto morale in questa fase momentanea di crisi personale.

Continua a leggere