Informazioni su Guest

Questo articolo è stato scritto da un amico di 1 Caffè che desidera raccontare la storia della sua Onlus e condividere con i nostri lettori la sua esperienza.

Africa: la terra dei bambini – Spirito Libero Onlus

Non abbiamo avuto dubbi sul primo progetto da realizzare: un pozzo; era il 2011.
Da pochi mesi avevamo abbracciato quest’idea, un’eredità ricevuta nostro malgrado, il Sogno irrealizzato di Claudio, un figlio, un nipote, un amico, uscito troppo presto di scena.
“L’acqua è vita” abbiamo pensato, la vita che ci è stata tolta, l’acqua è indispensabile, l’acqua è necessaria. Eppure nel mio primo viaggio in Africa ho imparato che dell’acqua si può fare a meno.
Ho imparato che di tutto si può fare a meno.
Ho imparato che se il nulla avesse un nome, si chiamerebbe Etiopia.

spirito libero onlus

Jijiga è ai confini con la Somalia, 12 ore di percorso in auto da Addis Abeba, attraverso spazi infiniti, dove l’uomo si confonde con la terra, il cielo sembra avvicinarsi per coprirti e proteggerti. Ovunque si volga il tuo sguardo,lì trovi Bambini:
Bambini come uomini, come vecchi,
donne bambine.
Bambini che tirano buoi,
che dirigono greggi di capre,
che trascinano taniche di acqua,
sacche cariche sulla testa.
Più piccoli delle fascine che porteranno nella capanna,
più grandi dei fratelli che portano in spalla.
Bambini soli,
brandelli di stracci senza più colore.
Spuntano dal nulla, sembrano uscire dalla polvere che copre ancora i loro volti, ti scrutano impauriti, ti osservano incuriositi, poi i loro occhi rossi e umidi incontrano i tuoi e ti entrano nel cuore, trafiggono il tuo ego, le tue certezze, le tue convinzioni e allora… diventi più piccolo di loro.

Continua a leggere

Come è iniziato il Progetto Mare – Spazio H Onlus

Il progetto di balneazione ” ANCH’IO MI VOGLIO TUFFARE NELLE AZZURRE ACQUE DEL MARE DI…….” è nato nel 2010 tra l’entusiasmo di pochi e lo scetticismo di  tanti, in risposta al commento di uno dei nostri soci che confessava di non essere più potuto andare al mare negli ultimi 12 anni, dopo che la nella sua vita si è ritrovato sulla carrozzina.

Oggi però è rimasto solo l’entusiasmo  e la felicità di tutti coloro che possono usufruire di due mesi di balneazione su una spiaggia debitamente attrezzata, con sedie “jobs” (con grandi ruote per entrare in acqua), ombrelloni, sedie sdraio , lettini , sollevatori, sedie da mare ed  istruttori qualificati.

spazio h

Continua a leggere

Storia di un mamma – La Strada onlus

Questa è una delle storie delle mamme accolte nel progetto “Casa Mia” avviato da La Strada nel 2007 in collaborazione con il Comune di Milano: si tratta di un servizio di accoglienza e reinserimento sociale per mamme sole con bambini, in cui viene offerta innanzitutto una casa, un luogo protetto dove poter ritrovare sicurezza e dignità. Poi, nel corso di un anno, le mamme vengono accompagnate in un percorso di costruzione di relazioni, guidate verso un inserimento lavorativo e affiancate nella ricerca di un’abitazione. Pian piano riescono a ritrovare fiducia in se stesse, riscoprire le energie per rimettersi in gioco e  trovare un nuovo equilibrio: un nuovo lavoro, una nuova casa, una nuova rete di relazioni.

la strada onlus milano

Fatima ha capelli corvini e occhi neri, che per un attimo si infiammano quando nomina l’ex marito. Poi dissimula con una risata e rassetta i cuscini del divano.

Continua a leggere